Loading...
http://ccio.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slide.1gk-is-110.JPG http://ccio.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/3gk-is-110.JPG http://ccio.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/2gk-is-110.JPG http://ccio.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/slide.4gk-is-110.jpg http://ccio.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/Workshop Uno sguardo ad Estgk-is-110.jpg
Text

Progetti

Sempre in continuo aggiornamento

Food & Drink

Il piacere incontra la tavola

Eventi e Fiere

Protagonisti in bella mostra

Il presidente

Antonio Barile

Workshop

Hong Kong hub per la Cina

NEWSLETTER N.411

 

NEWSLETTER N. 11/04                                                                 Bari 6/09/04

 

 

INIZIATIVE della Camera:         Bulgaria - Fiera – Sito Web - Tessile – Cina –  Ungheria

 

Notizie

 

Incentivi per le pmi pugliesi

 

13 settembre 2004 Fiera del Levante: COUNTRY PRESENTATION “BULGARIA”

 

 

Il 13 settembre, alle ore 16.00, alla Fiera del Levante, presso il padiglione 93 Borsa degli Affari, I piano, la nostra Camera organizzerà una Country presentation sulla Bulgaria. E’ previsto l’ intervento del Consigliere Commerciale ed  Economico dell’Ambasciata della Bulgaria - Dott.Valentin Iordanov e del delegato camerale avv. Guido Crastolla. Nel corso dell’incontro sarà possibile rivolgere domande dirette ai relatori.

 

E’ importante rilevare che la Bulgaria mantiene positivo il trend economico, infatti secondo l'Istituto Nazionale di Statistica della Bulgaria, durante il primo trimestre del 2004 è proseguito l'andamento positivo dell'economia: il PIL a fine marzo ha raggiunto la cifra di 5.147 milioni di dollari con un aumento del 5,3% rispetto all'anno precedente. La previsione di crescita economica per l'intero 2004 è stimata al 5%. La produzione industriale e le vendite hanno segnato un aumento rispettivamente del 13.6% e del 21.1% nel primo trimestre del 2004. Questo incremento comprende tutti i settori dell'industria tranne la fornitura d'energia elettrica dove il calo è del 1,6%. Il tasso annuale dell'inflazione è sceso al 2.3 % dal 5.8% del 2002, mentre il tasso di disoccupazione è sceso al 13.5% dal 17.7% del 2002. Il debito pubblico totale è sceso dal 56.0% del PIL del 2002 al 47.8% del 2003. Anche il rapporto debito pubblico/PIL, già calato nel 2003 (fino al 47,8%), ha continuato a scendere nei primi quattro mesi del 2004, e ora rappresenta 45,6% del PIL. La stabilità politica è una delle principali cause dei buoni risultati economici raggiunti, insieme all'azione del Fondo Monetario Internazionale, che ha vigilato sulla spesa pubblica permettendo che il deficit delle finanze pubbliche si attestasse, nel 2003, allo 0.3% del PIL a fronte dello 0.7% registrato nel 2002.

 
Fiera del Levante 11-19 settembre 2004

 

La Camera sarà presente alla Fiera del Levante con un proprio stand alla “Borsa degli Affari, padiglione 93, I piano.

 

Sarà possibile incontrare in tale sede operatori esteri soprattutto nel campo dell’agricoltura ed edilizia.

 

SITO WEB

Vi invitiamo a visitare il sito web della Camera www.ccio.it le richieste e offerte sono aggiornate al 28 agosto 2004.

 

Prossimi appuntamenti previsti:

 

Dedicato alle aziende del settore TESSILE

Bari: 6 o 7 ottobre (data da confermare) incontro organizzato da Legaltax Bureau in collaborazione con la Camera con i responsabili di una società che si occupa di:

- Ricerca di agenti, importatori, show-room all’estero

- Ricerca di fornitori per produzione all’estero

- Ricerca di personale a livello internazionale

- Esperti di produzione in Tunisia, Romania, Bulgaria, Ukraina

 

Bari 19 ottobre ore 16 (sede in via di definizione) – “Cina opportunità per le imprese”

      Relatori: Dott. Pierluigi Sterzi

                   Avv. Orazio De Cillis

Programma:

a) Il commercio con la Cina e la distribuzione dei prodotti;

b) Apertura di un ufficio di rappresentanza.

 

26/27 ottobre “Country presentation: Ungheria” sedi da definire

 

Notizie

 

Imposte estere, riporto doppio

Una delle novità introdotte dalla riforma fiscale in materia di credito per le imposte pagate all’estero è il riporto in avanti e all’indietro del credito inutilizzato. Attraverso questo meccanismo, rispetto alla disciplina previgente, vengono attenuate le conseguenze negative derivanti dalle ipotesi in cui le imposte pagate all’estero potrebbero risultare definitivamente a carico del contribuente italiano perché l’imposta estera è superiore all’ammontare risultante dalla moltiplicazione dell’imposta dovuta in Italia per il rapporto tra reddito estero e reddito complessivo al netto delle perdite fiscali pregresse. (Fonte: Il Sole 24Ore)

 

Ferie e orari al giro di boa

In vigore dal 1° settembre 2004 le modifiche apportate dal decreto legislativo 213/2004 all’organizzazione dell’orario di lavoro. Le quattro settimane che spettano ogni anno si possono utilizzare in tranche nell’arco di 30 mesi. Non è possibile sostituire il riposo feriale con l’indennità se non in caso di cessazione del rapporto di lavoro, pena una sanzione amministrativa compresa tra 130 e 780 euro per ogni lavoratore. (Fonte: Il Sole 24Ore)

 

Straordinari, avviso entro il 28

La comunicazione sugli straordinari anticipa di due giorni: la scadenza di fine mese passa infatti dal 30 al 28 settembre. Entro quella data i datori di lavoro dovranno informare la direzione provinciale del Lavoro sul superamento delle 48 ore settimanali, attraverso prestazioni di lavoro straordinario, nell’arco del quadrimestre o del maggior periodo di riferimento. A modificare il termine è il decreto legislativo 213/2004. L’obbligo interessa i datori di lavoro che nell’unità produttiva occupano più di dieci dipendenti. (Fonte: Il Sole 24Ore)

 

Incentivi per le pmi pugliesi

Le pmi dei settori industria e artigianato possono presentare domanda di accesso alle agevolazioni previste dalla legge regionale n.3 del 4 gennaio 2001, per il consolidamento delle passività a breve. Le agevolazioni sono rivolte alle pmi ubicate nel territorio pugliese, consistono nella concessione di contributi in conto interessi, ai quali possono essere aggiunti ulteriori contributi a fondo perduto per eventuali spese di istruttoria del finanziamento, o per l'accesso ai fondi garanzia nel caso di finanziamenti alle imprese artigiane concessi con questa modalità. Tali agevolazioni sono concesse a titolo di 'de minimis'. L'importo massimo ammesso ad agevolazione è di 300 mila euro. Le domande di ammissione ai finanziamenti devono essere inoltrate a: Finpuglia, Via Borsellino e Falcone, 2 - 70125 Bari.

Dove siamo

  • Corso Cavour, 2
    70121 Bari, BA - Italia

Contatti

  • +39.080.5538659 - +39.080.2174274
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari di apertura

Da Lun a Gio

Ven

9.00 - 13.30 / 14.30-18.30

9.00 - 14.00

Sab-Dom Chiuso